Marketing per startup: le migliori strategie online e offline

Marketing per startup: le migliori strategie online e offline

12 Aprile 2021 Off Di Marco

Le aziende che si preparano ad intraprendere un nuovo percorso mediante un’attività imprenditoriale, sono forse tra le più interessate a scoprire i benefici del marketing, sia online che offline.

Le startup hanno solitamente fondi limitati e quindi gli imprenditori devono avere le idee ben chiare su dove orientare i propri investimenti in comunicazione, pubblicità e promozione. Se il web marketing rappresenta certamente il presente e il futuro, il marketing portato avanti come da tradizione non è certo passato di moda e può benissimo convivere con le nuove strategie, con l’obiettivo comune di far conoscere l’azienda, darle visibilità e iniziare a vendere il prima possibile.

Una strategia di marketing per una startup deve gioco forza essere differente rispetto ad una strategia promozionale di un’azienda già avviata e questo perché vi sono alcuni aspetti che sono tipici delle aziende in fase di avvio, ma che non si trovano nelle imprese già in essere. L’incertezza è un aspetto che caratterizza fortemente le startup in quanto gli imprenditori non sono a conoscenza della loro clientela e quindi possono soltanto ipotizzare le motivazioni d’acquisto dei clienti, cercando di agire sui canali di marketing che reputano al momento più adatti.

Anche gli obiettivi di crescita di una startup devono essere presi in seria considerazione in fase di campagna promozionale, in quanto sono solitamente impegnativi e il loro raggiungimento dipende in gran parte dalla strategia di marketing scelta. Vi è poi un problema di budget e di brand: la disponibilità economica nella maggior parte dei casi è limitata e il marchio non è quasi per nulla conosciuto. Una strategia di marketing che un’impresa in rampa di lancio volesse perseguire non può non considerare quest’ultimo aspetto fondamentale.

Il marketing online e offline per le startup

La differenza principale tra marketing online e offline, consiste nei canali utilizzati per sviluppare la propria strategia promozionale. Mentre il marketing online si basa sulle possibilità e sulle potenzialità offerte dal web, il marketing offline è quello più tradizionale, sviluppato sulla carta, che si orienta quindi non nella rete internet, ma su riviste, cartelloni, volantini, opuscoli e biglietti da visita.

Non si può definire a priori la miglior strategia, né sentenziare se una sia più produttiva di un’altra, in quanto la scelta dipende da diverse variabili che vanno considerate a seconda dell’oggetto dell’impresa, dell’attività svolta e delle risorse finanziarie a disposizione.

Marketing online e marketing offline sono due forme che possono convivere, seppure con canali differenti, per promuovere lo stesso prodotto, creando così una sinergia strategica capace di donare il massimo beneficio grazie ai punti di forza di ciascun canale. Se ben strutturate, le strategie sono in grado di sviluppare un marketing mix vincente e proficuo, capace di generare buoni ritorni in termini di risultati.

Il marketing tradizionale ha il grande vantaggio del contatto umano e quindi rappresenta una buona strategia per quelle startup le cui attività richiedono una forte caratterizzazione di questo tipo. Lasciare un biglietto da visita per farsi conoscere oppure un volantino promozionale, genera un forte impatto visivo al potenziale cliente il quale non solo ha la possibilità di imprimersi nella mente l’immagine di un logo o di uno slogan, ma anche il momento e il luogo in cui gli è stato consegnato il supporto cartaceo.

Il marketing online va invece ad agire sulla massa oppure su un ristretto gruppo, ma è difficile che un utente si ricordi il momento esatto di un click oppure dell’apertura di un banner. Per sopperire a questo, una buona strategia di marketing online per le startup prevede di proporsi nei canali web con dei buoni testi ottimizzati SEO, abbinati magari a delle immagini che vadano a ricreare quel rapporto fiduciario tra cliente e fornitore.

Se la startup ha ambizioni di espansione all’estero, oppure più semplicemente mira ad un’azione ad ampio raggio, il web marketing è da preferire e può rivelarsi una strategia vincente: il mondo internet abbatte i confini e azzera le distanze, diffondendo il nome e il business con velocità impensabili per una strategia di marketing offline.

Fonte: searcus.ch